+++ Più di 700.000,00 € per le Associazioni +++

C'è ancora poco tempo (fino al 28 ottobre!) per partecipare al bando per la presentazione di proposte progettuali da parte di ODV e APS.

Tale bando rappresenta l’attuazione degli articoli 72 e 73 del Codice del Terzo settore, i quali prevedono l’istituzione di un fondo ministeriale per il finanziamento di progetti e attività di interesse generale promossi da ODV e APS. 

 

SOGGETTI BENEFICIARI E AMMONTARE DEL FINANZIAMENTO

Possono partecipare al bando le organizzazioni di volontariato (ODV) e le associazioni di promozione sociale (APS) iscritte nei rispettivi registri provinciali e con sede legale nel territorio della provincia di Trento. L’iscrizione nei rispettivi registri deve essere mantenuta anche durante l’intero periodo di realizzazione dell’attività oggetto del bando.

Le ODV e le APS possono presentare la domanda sia singolarmente che in forma associativa, anche temporanea, composta solamente da ODV o solamente da APS, oppure in forma mista (da ODV e da APS). 

L’importo complessivo a disposizione per gli interventi da finanziare è di Euro 700.440,00.

Il contributo è pari al 95% della spesa ammessa fino ad un massimo riconoscibile per ciascun progetto pari a Euro 40.000, ad eccezione:

  • dei progetti relativi all’area di intervento 1a) - ospitalità notturna delle persone senza fissa dimora - per il quale il limite massimo è fissato in Euro 80.000;
  • dei progetti afferenti all’area 5a) - sensibilizzazione verso comportamenti di riduzione dello spreco, comportamenti sostenibili di produzione, consumo e riutilizzo - per i quali il contributo massimo è pari ad Euro 20.000.

 

FINALITÀ E AMMISSIBILITÀ DEI PROGETTI

In base all’art.6 del bando sono finanziabili progetti a rilevanza locale che riguardano i seguenti obiettivi generali: 

  • Porre fine ad ogni forma di povertà;
  • Salute e benessere: assicurare la salute e il benessere per tutti e per tutte le età;
  • Educazione di qualità; 
  • Città e comunità sostenibili;
  • Consumo e produzione responsabili.

Tutti i progetti finanziati devono concludersi entro e non oltre la data del 30 settembre 2020.

 

TERMINI E MODALITÀ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA

La domanda di contributo, redatta avvalendosi dell’apposito Modulo, deve essere presentata entro il 28 ottobre 2019, con una delle seguenti modalità:

a) consegna a mano presso il Servizio Politiche Sociali, che ha sede a Trento, in Via Gilli, n. 4 - 38121 - (le domande presentate a mano devono essere consegnate entro le ore 12.00 del 28 ottobre 2019);

b) spedizione mediante plico postale raccomandato con ricevuta di ritorno al Servizio Politiche Sosiclai (all'indirizzo riportato qui sopra). Ai fini dell’ammissione fa fede la data del timbro dell’ufficio postale accettante, ma la documentazione deve essere consegnata non oltre le ore 24.00 dell'ultimo giorno utile per la presentazione della domanda;

c) consegna presso gli sportelli periferici provinciali di assistenza e informazione al pubblico presenti sul territorio provinciale;

d) trasmesse mediante strumenti telematici (da posta elettronica certificata all’indirizzo: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it) entro le ore 24.00 del 28 ottobre 2019;

La domanda di contributo deve essere firmata dal legale rappresentante dell’organizzazione richiedente e deve contenere le dichiarazioni previste dal modello di domanda pubblicato sul sito internet istituzionale della PAT.

Prima di compilare il Modulo di domanda si consiglia comunque di leggere attentamente tutte le disposizioni del bando.

 

N. B. E' obbligatorio dotarsi di una posta elettronica certificata (PEC): nella domanda, o al massimo entro e non oltre la data del 28 ottobre 2019, dovrà essere comunicato al Servizio politiche sociali l'indirizzo di posta elettronica certificata (PEC) dell'organizzazione o della forma associativa che rappresenta, sulla quale verranno effettuale le comunicazioni inerenti le iniziative previste nel presente bando.

 

Il progetto deve essere avviato entro e non oltre 30 giorni dalla data di comunicazione del finanziamento del progetto.

 

Per ulteriori informazioni contattare il Servizio Politiche sociali della PAT alla seguente email: serv.politichesociali@pec.provincia.tn.it.

 

Per consulenze e supporto per la definizione dell’idea progettuale potete contattarci per un appuntamento alla seguente mail: progettazione@volontariatotrentino.it 

Pubblicato il: 09/10/2019
IN PRIMO PIANO
+ Carica vecchie