Lavoro, comunicazione sulle prestazioni occasionali solo in modalità telematica

A partire dal 1° maggio 2022 l’obbligo di comunicare preventivamente l’avvio di prestazioni di lavoro autonomo occasionale dovrà essere assolto esclusivamente in via telematica, tramite il portale Servizi Lavoro del Ministero del Lavoro e delle Politiche sociali, accessibile tramite Spid e Cie.

 

A decorrere dal 1° maggio 2022, l’unico canale valido per assolvere a tale obbligo sarà appunto quello telematico, e non saranno ritenute valide (e saranno pertanto sanzionabili) le comunicazioni effettuate a mezzo e-mail direttamente alle sedi degli Ispettorati territoriali del lavoro.

 

Leggi l'approfondimento a cura di Daniele Erler su Cantiere Terzo Settore

Pubblicato il: 27/04/2022