Esenzione Iva al non profit, approvato un emendamento per la proroga

Inserito all’interno della conversione del decreto legge cosiddetto “Milleproroghe”, prevede lo slittamento dell’entrata in vigore del cambio di regime per gli enti non commerciali dal 1° luglio 2024 al 1° gennaio 2025.

Viene così superata la scadenza del 1° luglio 2024 che, in ragione di una procedura di infrazione avviata dalla Commissione UE dal 2010, prevede che siano attratte nel nuovo regime di esenzione Iva tutte le prestazioni di servizi e cessioni di beni resi a fronte di corrispettivi specifici nei confronti di soci, associati o partecipanti.

Tale nuovo regime, cadendo a metà del periodo di imposta (1° luglio 2024), avrebbe certamente penalizzato le realtà associative più piccole alle prese con i maggiori oneri e adempimenti da essa derivanti.

 

Continua su Cantiere Terzo Settore

 

 

 

 

 

 

 

 

Foto di Scott Graham su Unsplash

Pubblicato il: 21/02/2024