Visioni e Metodi per agenti di comunità

Per arricchire le competenze professionali degli operatori di enti pubblici e privato sociale che operano sul territorio trentino nell’area della facilitazione di processi e reti.

 

MODULO 1

Coordinare reti nella complessità

Chi è l’Agente di Comunità? Come possiamo descrivere un ruolo che per sua natura - il confronto con la comunità - deve essere versatile e capace di confrontarsi con contesti in continuo mutamento? Abbiamo giocato con questa domanda per sviluppare il primo modulo dello straordinario percorso che ci attende, gettando le basi affinché chi vi parteciperà possa trovare la sua risposta, personale e mutevole.  

 

Quando:

1 marzo 9.00- 18.00

2 marzo 9,00-18.00

3 marzo 9.00-16.00

 

Dove: Trento

 

Formatori
Francesca Santaniello
Guglielmo Apolloni

 

MODULO 2

Laboratorio di comunitá

Che effetto farà? Come poter descrivere tutte le dinamiche attive in un singolo contesto se non sperimentandole? Con il laboratorio di comunità̀ si vuole creare un’esperienza formativa di carattere intensivo che si basa su una metodologia di simulazione che mira ad affinare la sensibilità̀ nel cogliere le complesse dinamiche in gioco nei programmi di sviluppo di comunità.

Un percorso di esplorazione di un territorio sconosciuto, un itinerario non tracciato dove servono guide, attrezzature e punti di riferimento, ma nel quale non è dato sapere in partenza il risultato che si raggiungerà.

 

Quando

11, 12, 13, 14 aprile (con inizio lavori giovedì alle 14.00 e conclusione lavori domenica alle 13,00)

Dove

Weekend residenziale presso la cooperativa Villa S.Ignazio a Trento

Formatori

Davide Boniforti 

 

MODULO 3

La manutenzione del ruolo e delle relazioni

Come si possono gestire in maniera utile o addirittura vantaggiosa le criticità e le dinamiche che si creano all’interno di un gruppo di lavoro?

Partendo dal presupposto che un gruppo di persone che lavora e si confronta con qualità professionale ed emotiva intersoggettiva avrà sicuramente più facilità a raggiungere i propri obiettivi, il modulo va ad approfondire le relazionalità che si generano, si mantengono, cambiano e si rinnovano all'interno delle organizzazioni e delle reti.

Quando

17, 18, 19 maggio (con inizio lavori venerdì alle 9.00 e conclusione lavori domenica alle 16.00)

Dove

Trento - Sala Fondazione Caritro

Formatori

Andrea Piscopo
Daniele Bucci

 

APPROFONDIMENTO

Piste di comunità

La complessità delle sfide economiche, sociali ed ambientali, l’emergenza pandemica prima e la crisi energetica ora, stanno facendo emergere la necessità di un cambio di paradigma verso nuovi modelli di sviluppo.  In questo contesto nuove forme di cittadinanza attiva e di imprenditorialità dal basso cercano di dare risposta ai bisogni sempre più pressanti delle comunità, dando vita ad iniziative come le imprese di comunità, le comunità energetiche, le food coop, gli empori solidali, le portinerie di quartiere e tanti altri modelli organizzativi. 

L’incontro sarà l’occasione per conoscere esperienze di comunità attive in Trentino,  entrando in contatto con gli attori protagonisti e rileggendo  insieme i percorsi, gli ostacoli e le sfide vissute per raccogliere spunti e guardare insieme ai sentieri possibili.

Quando

Venerdì 3 maggio dalle 14.00 alle 18.00. 

Dove

Trento- Sala Caritro

Formatori
Mirella Maturo

 

Sede 

Le attività̀ formative della Scuola per Agenti di Comunità  si svolgeranno presso la sala Conferenza della fondazione Caritro (Via Calepina 1, Trento), ad eccezione del residenziale (modulo 2) che si terrà a Trento presso la Cooperativa Villa S.Ignazio (Via delle Laste, 22 – Trento).
Il soggiorno residenziale fa parte dell’esperienza formativa perché  permette di valorizzare tutte le possibilità di apprendimento date dall’intensità temporale e dal confronto con gli altri partecipanti. La soluzione residenziale non è vincolante e in fase di iscrizione chiediamo di segnalarci eventuali esigenze. 

 

Costo e iscrizione

La frequenza della Scuola ha un costo di € 200,00 IVA inclusa.
La quota di iscrizione comprende i pasti e il pernottamento durante il weekend residenziale.
Per partecipare è necessario compilare questo modulo entro il 18 febbraio.
Riceverete la conferma definitiva e le istruzioni per il pagamento ad iscrizione concluse.

Nel caso le richieste fossero superiori ai posti disponibili verrà effettuata una selezione dei partecipanti. 

 

Partecipanti 

La Scuola prevede la partecipazione di un gruppo minimo di 15 persone che frequenteranno l’intero ciclo. I partecipanti devono avere un’esperienza  minima nelle seguenti aree:

  • Coordinamento di gruppi di lavoro 
  • Progettazione e valutazione
  • Gestione delle fasi di progetto

 

FORMATORI

APOLLONI GUGLIELMO

Designer e imprenditore sociale
Come designer progetta e facilita processi che valorizzano l'intelligenza collettiva per costruire un insieme di soluzioni verso un cambiamento sistemico.
È responsabile per il Comune di Trento e il CSV Trentino del disegno e sviluppo del percorso di codesign della strategia di Trento Capitale Europea del Volontariato 2024.
Come imprenditore sociale ha co-fondato School Raising, la prima piattaforma italiana di crowdfunding per finanziare progetti scolastici, Mitosis, co-working e event space Berlinese e TiCandido, piattaforma a supporto di candidate e candidati che promuovono la giustizia sociale e ambientale nei propri programmi politici.

BONIFORTI DAVIDE

Psicologo e mediatore di comunità in questi anni ha lavorato come consulente, facilitatore, operatore per conto di enti privati e pubblici, svolgendo attività di progettazione partecipata e formazione nell’ambito dello sviluppo di comunità.
È docente nel corso di "Psicologia degli Interventi nella comunità" presso l’Università Cattolica di Brescia, e di “Strumenti e tecniche per la partecipazione e lo sviluppo di comunità” presso l’Università di Padova. Collabora come Cultore della materia presso la cattedra di Psicologia di Comunità e Psicologia della Salute e di Comunità dell’Università Cattolica del Sacro Cuore di Milano.

BUCCI DANIELE

Progettista di processi e di relazioni, si occupa di ricerca e design sui rapporti fra agenti umani e non umani negli ambienti fisico-digitali. Facilita processi collettivi di creazione di senso all’interno delle organizzazioni, con particolare focus sulla governance e sull’architettura informativa/relazionale attraverso strumenti di design thinking, co-design, critical e near future design. Ha studiato design, innovazione sociale e sociologia.
Fa parte del collettivo Studio Superfluo, del network CivicWise, della cooperativa Scuola Open Source, di RENA, è stato co-fondatore del Nuovo Abitare, è co-fondatore e co-amministratore di Ecosistemica.

MATURO MIRELLA

Esperta di  progettazione sociale. Docente a contratto presso il Dipartimento di Sociologia di Trento del corso di progettazione di interventi di territorio. Ha lavorato 10 anni al CSV del Trentino, coordinando la promozione e lo sviluppo di sistemi territoriali del volontariato trentino.
Attualmente è consulente senior ad EURICSE, dove si occupa di ricerca in economia sociale e consulenze strategiche nel non profit.

PISCOPO ANDREA

Appassionato di gestione maieutica dei conflitti e di processi gruppali generativi, si è specializzato in questi ambiti presso la scuola triennale del Centro PsicoPedagogico per l’educazione e la gestione dei conflitti di Piacenza. Da anni svolge in proprio l’attività di consulente e formatore. Presso il CSV Friuli Venezia Giulia è direttore e facilitatore dei processi organizzativi interni.  

SANTANIELLO FRANCESCA

Da più di 20 anni accompagna processi di rigenerazione urbana, sociale e culturale insieme a portatori di interessi di diversa natura, dalla grande impresa al singolo abitante.
Lo fa con un approccio di politiche, che nei processi fa emergere attori, interessi, poste in gioco, risorse, strategie, visioni, utilizzando appena possibile tecniche di facilitazione visiva.
Predilige il lavoro in contesti fragili e marginali, in cui è nata e su cui si è strutturata la sua esperienza, ma ultimamente accetta con curiosità anche la sfida di territori più performanti, con la loro fragilità nascosta. 

Dal 01/03/2024
Ore 09:00
-
Al 19/05/2024
Ore 16:00