5 per mille 2017: elenco definitivo degli iscritti e invio della dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno

E’ disponibile sul sito dell’Agenzia delle Entrate l’elenco definitivo dei soggetti che hanno fatto domanda di iscrizione al 5 per mille 2017.

Si ricorda che l’edizione di quest’anno ha visto l’importante novità dell’iscrizione automatica degli enti che si erano già iscritti al 5 per mille 2016, aspettando le ulteriori novità in tema di semplificazione e accelerazione delle procedure per il calcolo e l’erogazione dei contributi, che dovrebbero provenire dalla Riforma del Terzo settore.

 

Vediamo gli ulteriori adempimenti per le associazioni, distinguendo fra quelle che si erano già iscritte nel 2016 e quelle che invece non comparivano nell’elenco degli iscritti del 2016.

 

Gli enti iscritti nel 2016

Le associazioni inserite nell’elenco pubblicato lo scorso 31 marzo sul sito dell’Agenzia delle Entrate non dovevano presentare la domanda di iscrizione per il 2017 e nemmeno inviare la dichiarazione sostitutiva, a meno che rispetto all’anno scorso non sia cambiato il rappresentante legale.

Qualora rispetto all’anno scorso sia cambiato il rappresentante legale (cioè il Presidente) dell’associazione, il nuovo rappresentante dovrà inviare una dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno 2017.

La dichiarazione, di cui l’Agenzia delle Entrate ha reso disponibile un Modello utilizzabile dagli enti del volontariato, deve essere inviata (tramite raccomandata A/R oppure tramite PEC) entro il 30 giugno a pena di decadenza dal beneficio del 5 per mille.

Le ASD, ad oggi sprovviste di un Modello apposito, possono comunicare il cambio del Presidente utilizzando il Modello standard.

 

Gli enti non iscritti nel 2016

Per le associazioni non iscritte nell’elenco del 5 per mille 2016 e che si sono iscritte nel 2017 (e quindi compaiono già nell’elenco pubblicato dall’Agenzia lo scorso 25 maggio), rimane solamente (se già non lo hanno fatto) l’onere di inviare (tramite raccomandata A/R oppure tramite PEC) la dichiarazione sostitutiva entro il 30 giugno. Il Modello di dichiarazione sostitutiva varia a seconda che a presentare la domanda sia un ente del volontariato o un’associazione sportiva dilettantistica.

 

L’invio della dichiarazione sostitutiva

Per gli enti del volontariato la dichiarazione sostitutiva deve essere inviata alla competente Direzione regionale dell’Agenzia delle Entrate:

·        tramite raccomandata A/R (con avviso di ricevimento), indirizzata alla Direzione provinciale di Trento (Via Brennero n. 133);

·        tramite invio alla casella PEC della Direzione provinciale (dp.trento.gtpec@pce.agenziaentrate.it): ciò però è possibile solo se il mittente sia un possesso di una PEC (che può essere dell’associazione o del rappresentante legale).

Le ASD inviano invece la dichiarazione sostitutiva al Comitato provinciale del Coni di Trento:

· tramite raccomandata A/R (con avviso di ricevimento);

· tramite PEC all’indirizzo trento@cert.coni.it: anche qui solo se il mittente sia in possesso di una propria casella di posta elettronica certificata.

 

Per maggiori informazioni sul 5 per mille 2017 è comunque possibile consultare le istruzioni disponibili sul sito dell’Agenzia delle Entrate.

 

 

A cura di Daniele Erler

 

Per informazioni:

Tel. 0461 916604

consulenza@volontariatotrentino.it  

 

 

 

Pubblicato il: 15/06/2017
IN PRIMO PIANO
+ Carica vecchie